Prestito Personale

Prestito Personale
Il prestito personale è un finanziamento non finalizzato all’acquisto di beni e servizi, quindi, da non motivare. Sono richieste garanzie da parte del debitore, come la busta paga, o l’ipoteca su immobile di proprietà. Le somme erogate non sono normalmente molto alte.

Il prestito personale è un finanziamento non vincolato all’acquisto di beni e servizi, per cui chi lo richiede non deve motivare l’uso che intende fare della somma desiderata.

Esso è il tipico finanziamento bancario, in quanto storicamente è nelle banche che è stato erogato, fin quando dagli anni Novanta, il sorgere di molteplici società finanziarie non ha spezzato il monopolio del sistema bancario e oggi i prestiti personali sono erogati dalle une e dalle altre.
Il prestito personale viene restituito dal debitore con gli interessi, poiché esso è a titolo oneroso, salvo diverso accordo tra le parti, e il tasso applicato è fisso e le rate così determinate sono costanti, per tutto il periodo prestabilito del rimborso.

Poiché esso è privo di motivazione, per la società erogatrice, sia essa una banca o una finanziaria, si pone il problema di ottenere le giuste garanzie, a tutela del proprio credito, onde evitare il rischio che il denaro vada a finire nelle mani di chi non avrà poi la possibilità di restituirlo.

Per questo, è fondamentale, in genere, la presentazione della busta paga, quale documento attestante il godimento di un reddito da lavoro, quindi, di risorse da cui attingere, per pagare mensilmente le rate.

In alternativa alla busta paga, si può presentare il modello unico, nel caso il cliente sia un lavoratore autonomo o libero professionista o il cedolino pensione, se egli è un pensionato.

Inoltre, non è detto che la sola busta paga possa essere sufficiente a garantire l’erogazione del credito. Per questo, sono frequenti anche le richieste di garanzie supplementari, come un documento attestante la proprietà di un immobile o la firma di un terzo, che si faccia garante del pagamento del debito, in caso non lo faccia il debitore principale.

Malgrado siano diverse le tipologie di prestito personale, in generale, possiamo affermare che non si tratta di cifre molto alte, nel senso che il finanziamento arriva di solito fino a circa 30-40 mila euro, sebbene siano presenti sul mercato soluzioni di gran lunga più sostanziose, specie se garantite da forme di tutela del credito.