Prestiti Inpdap

Prestiti Inpdap
L’Inpdap eroga prestiti ai suoi dipendenti e pensionati, a condizioni agevolate, sia con fondi propri, che attraverso convenzioni con banche e finanziarie private.

L’Inpdap è l’istituto di previdenza per i dipendenti della pubblica amministrazione e ha la principale finalità di erogare prestazioni pensionistiche ai suoi iscritti, quando ricorrano le situazioni previste dalla legge. Una finalità principale, ma non unica, dato che l’istituto ha, nel corso del tempo, sviluppato altre prestazioni assistenziali, a sostegno degli iscritti in momenti considerati di bisogno. E’ il caso dei prestiti Inpdap.

Nei limiti delle disponibilità finanziarie del Fondo per la Gestione delle prestazioni creditizie e sociali dell’istituto, l’Inpdap eroga finanziamenti, che mirano ad agevolare l’accesso al credito dei suoi lavoratori e pensionati, anche ricorrendo ad accordi con banche e finanziarie private, che si impegnano a offrire credito alle migliori condizioni presenti sul mercato.

Parliamo di piccoli prestiti, prestiti pluriennali diretti, prestiti pluriennali garantiti.
I piccoli prestiti sono finanziamenti personali, da non motivare in fase di richiesta, che l’Inpdap eroga direttamente a dipendenti e pensionati, nei limiti dati dalla busta paga o pensione netta del richiedente e dal periodo previsto per il rimborso.

Il rimborso ha, infatti, durata di 12, 24, 36 o 48 mesi ed è previsto che per ogni anno sia erogato un prestito dall’ammontare massimo di una o due mensilità nette del richiedente. Pertanto, per un prestito dalla durata di 48 mesi, si può ottenere liquidità nella misura di 4 o 8 mensilità nette.
Il prestito pluriennale diretto è un finanziamento finalizzato, ossia erogabile solo se ricorrono le situazioni previste da una lista Inpdap, differenziata per i casi di rimborso in 60 mesi (5 anni) o in 120 mesi (10 anni).

La richiesta motivata deve avvenire entro un anno dal verificarsi di una delle situazioni elencate.
Il prestito ha durata di 5 o 10 anni e può essere richiesto da dipendenti e pensionati Inpdap. Il finanziamento massimo è di un quinto della retribuzione o pensione netta mensile, moltiplicato per il numero dei mesi del rimborso.

Il prestito pluriennale garantito è erogato da banche e finanziarie convenzionate con l’Inpdap e non è accessibile ai pensionati, prevedendosi che la scadenza del rimborso non sia successiva alla data di pensionamento previsto dal dipendente.