Prestiti Dipendenti Online

Prestiti Dipendenti Online
I lavoratori dipendenti hanno accesso anche online a finanziamenti come la cessione del quinto e il prestito delega, nonché ai consueti prestiti finalizzati, con maggiore rapidità e con anche esclusività, rispetto ai lavoratori autonomi.

I lavoratori dipendenti hanno vita più facile tra le pieghe del sistema bancario e finanziario, potendo ottenere un maggior numero di finanziamenti, molti dei quali devono la loro diffusione capillare grazie proprio a questa categoria, nonché ottenere condizioni di sicuro vantaggio e con maggiore rapidità, rispetto, ad esempio, a un lavoratore autonomo.

Il lavoratore dipendente, infatti, gode della busta paga, che segnala al creditore la garanzia della percezione di un reddito fisso e da lavoro, pertanto, che il finanziamento possa essere restituito, avendo questi risorse da cui attingere.

I dipendenti possono accedere alle soluzioni finanziarie loro messe a disposizione, siano queste di tipo personali o finalizzate, anche online. Su internet, esistono gli stessi finanziamenti erogati presso una banca o una finanziaria fisica, nonché altre soluzioni specifiche, come possono essere i prestiti online.

Tra i prestiti appositamente previsti online per i lavoratori dipendenti, non possono non citarsi la cessione del quinto e il prestito delega.
Questi presentano esattamente le stesse caratteristiche di quando vengono richiesti agli sportelli, ma ovviamente viaggiano online.

La cessione del quinto, che è un prestito rimborsabile con rate mensili dell’importo massimo di un quinto dello stipendio netto, può essere richiesta online con l’esibizione della busta paga e copia del modello CUD, oltre a una copia del codice fiscale e di un documento di identità. Nel caso di un dipendente pubblico, sarà necessaria la copia di una dichiarazione dell’amministrazione per cui si lavora, che attesti la data di inizio del servizio del dipendente.

Una volta richiesto il finanziamento e inviata tutta la documentazione necessaria, in genere, saranno necessari alcuni giorni, non meno di 3-4 lavorativi, per vedersi accreditati effettivamente la somma.

Stessa situazione per il prestito delega, anch’esso con rata massima di un quinto dello stipendio netto. Qui, però, il consenso del datore di lavoro è essenziale, perché a differenza della cessione del quinto, non è obbligato a trattenere e versare mensilmente le rate.

E’ ovvio, che anche online, così come agli sportelli, il lavoratore dipendente troverà più semplice ottenere anche un prestito finalizzato, presentando e inviando su internet copia della sua busta paga.